Sono nata nel 1970 a Perugia, dove vivo e lavoro.
Isaia e Ginevra sono i miei due figli.
Oltre a loro, amo scrivere e fotografare.
Nel mio percorso lavorativo queste due attività si sono sempre incrociate, a volte scontrate, cedendosi il passo a cadenza alternata.
Ho iniziato a studiare fotografia da autodidatta durante il periodo universitario, verso la fine degli anni ’80, con una Olympus om1 e un block-notes in cui annotavo, fotogramma per fotogramma, tempi e diaframmi usati. Il risultato del confronto mi insegnava che anche un errore inaspettato poteva trasformarsi in un maestro sorprendente.
Dopo la laurea, ho lavorato principalmente nel mondo della comunicazione scritta, soprattutto come content creator e come copywriter freelance.
Nel 2006, insieme al mio compagno, ho fondato la società Lexico, una s.r.l. che si occupa di proprietà intellettuale, in tutto il suo amplissimo respiro legale e formale, e offre servizi di editoria e pubblicità. Oltre ad esserne amministratrice è in questo ultimo ambito che trovano spazio le mie mansioni. Nel corso degli anni 2000, nonostante nel brusco passaggio dall’analogico al digitale ci abbia rimesso, se non le penne,  preziosi istanti, ho cercato di adattare le mie conoscenze tecniche fotografiche al macrocosmo degli intangibili pixel, scoprendo presto che ne avrei dovute acquisire di nuove. Così, sempre attraverso la sperimentazione, ma soprattutto seguendo alcuni fotografi professionisti, affermati sia a livello locale che nazionale, la mia passione per la fotografia, dopo un primo amaro scontro con il digitale,  ha ripreso vita e nel 2013 ho iniziato ad affiancare al mio lavoro come amministratrice della Lexico il lavoro di fotografa.
Mi occupo  principalmente di fotografia aziendale, di fotografia di cibo e fotografia di matrimonio. Fotografo principalmente per il web, producendo e curando le immagini di siti aziendali o di singoli professionisti.
Collaboro con l’Università dei Sapori e la Scuola Italiana di Gelateria, per le quali, oltre ad aver fornito le immagini dei siti, racconto, attraverso i miei scatti, quello che succede tra fuochi e fiamme, tra le mani di allievi alle prime pentole e tra quelle di chef pluripremiati.
Attualmente collaboro anche con un team di professionisti, tra cui lo chef Riccardo Benvenuti e l’Architetto Sara Bardelli, occupandomi del materiale fotografico necessario alle esigenze di marketing nelle attività di ristorazione.
Negli ultimi anni, dopo aver iniziato una stretta collaborazione con Villamena Weddings, mi sono specializzata nella fotografia di matrimonio
e sono socia dell’Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti.
Dedico molto tempo all’aggiornamento della mia formazione
studiando e seguendo grandi professionisti della fotografia.

Per gli appassionati del mezzo: fotografo con una Sony Alpha 7, una Nikon d800, una Nikon F3, una Minox 35gt, un cuore palpitante e una testa tra le nuvole quanto basta. La mia amata Olympus om1 non mi ha ancora abbandonata ma per il momento mi tradisce con mio figlio Isaia, al quale sono riuscita a trasmettere questo amore incondizionato per la fotografia analogica. Scrivo con una VPilot Pen, stilografica dal tocco vellutato, una Olivetti lettera 32, e su qualsiasi tastiera, sia essa qwerty o azerty anche ad occhi chiusi (ho un diploma da dattilografa che mi è stato più utile di una laurea in lettere classiche!).

In questo sito sono raccolti alcuni miei lavori.
Ognuno di essi è preceduto da una piccola introduzione scritta dalla quale spero possiate cogliere il mio approccio, spesso, prima che fotografico, umano.

La citazione tratta dalle Cosmicomiche di Italo Calvino nell’introduzione alla sezione “Portfolio” ha semplicemente un nesso con la mia gratitudine nei confronti dell’Atmosfera, senza la quale non solo non potremmo vivere, ma non potremmo vivere a colori.